Edizione 2016

 

2450 iscritti, qualche decina in meno i partenti, perché le previsioni meteo (su certi siti addirittura catastrofiche..) hanno fatto paura a qualche cuore meno impavido. Invece, la trentaduesima edizione della Dieci Colli-GP Assicoop, la grande corsa del Circolo Dozza, è partita sotto il sole, e in assoluto tutta la manifestazione è stata graziata da un maltempo annunciato e mai veramente pervenuto.

 

Al via anche Davide Cassani, Ct del ciclismo azzurro, che ha fatto i salti mortali, incastrando una serie di impegni, pur di essere presente sulla linea di partenza. “Non potrò completare tutto il percorso, ma non volevo mancare a questo appuntamento, la Dieci Colli è una delle manifestazioni a cui sono maggiormente legato. E il tempo ci ha dato anche ragione, non è meraviglioso?”.

 

In un animatissimo Villaggio Dieci Colli, dentro l’area dello stadio Dall’Ara, festeggiano il ritorno della grande corsa a Bologna anche Luca Rizzo Nervo e Andrea Colombo, rispettivamente assessori allo sport e alla mobilità e trasporti del Comune di Bologna. “Volevamo che questa manifestazione tornasse patrimonio della città”, spiega Rizzo Nervo, “e sono certo che questo è solo l’inizio di una grande collaborazione”. “Qui c’è sano agonismo”, commenta Colombo, “ma in assoluto questa città ha rispetto e attenzione per chi va in bici. Oggi il 10% del traffico urbano ha come mezzo di trasporto la bicicletta”.

 

Ancognano, ultima salita prima dello strappo verso San Luca, è stato il cuore della corsa. Dopo oltre cento chilometri di fuga a sei (Pizzo, Pisani, Morrone, Zanetti, Terzi, Cini), è stato Igor Zanetti a piazzare il colpo decisivo: in meno di dieci chilometri, l’alfiere della Cannondale-Gobbi ha messo un minuto e mezzo tra sé e Fabio Cini, oltre due sul compagno di squadra Marco Morrone. Tra le donne, terzo successo alla classica bolognese per Barbara Lancioni (Somec MGK Vis) che ha preceduto di 24 minuti Barbara Genga.

 

La Mediofondo ha vissuto sulla fuga solitaria di Beppe Corsello, specialista di questi percorsi che teneva a iscrivere ancora una volta il proprio nome nell’albo d’oro di questa classica. Il suo sforzo è stato annullato all’inizio della dura salita di Ancognano (decisiva anche in questo caso), e sul traguardo di San Luca si è presentato un gruppo di sette ciclisti, regolato da Luigi Salimbeni del Ciclo Team Sanginese. La prova femminile se l’è aggiudicata Ilaria Lombardo, altra vecchia conoscenza della corsa bolognese.

 

In 260 si sono presentati al raduno cicloturistico “Pedalare con Gusto”, che festeggiava l’edizione numero dieci portando i partecipanti su un percorso che prevedeva tre “pit stop” enogastronomici di qualità.

 

32ma DIECI COLLI-GP ASSICOOP (174.2 km) – UOMINI – 1. Igor Zanetti (Cannondale Gobbi FSA) 5:05:56 (md. 34,13 kmh) 2. Fabio CINI (Genetik Cycling Team) 5:07:24; 3. Marco MORRONE (Cannondale Gobbi FSA) 5:08:00; 4. Daniele TERZI (Stemax Team) 5:08:12; 5. Vincenzo PISANI (Team Terenzi) 5:09:02. DONNE – 1. Barbara LANCIONI (Somec) 5:38:14 (md. 30,87 kmh) 2. Barbara GENGA (Fausto Coppi Fermignano) 6:02:15; 3. Gabriella EMALDI (Somec).

 

MEDIO FONDO (93.8 km.) – UOMINI – 1. Luigi SALIMBENI (Cicloteam Sanginese) 2:43:20 (md. 34,52 kmh); 2. Christian BALESTRI (G. FAENZA Team) st 3. Davide LOMBARDI (Cicloteam Sanginese) st. DONNE – 1. Ilaria LOMBARDO (Team Perini Bike) 2:58:26 (md. 31,61 kmh); 2. Deborah MORRI (Team del Capitano) 3:07:13; 3. Lorena ZANGHERI (GC Melania) 3:07:16.

 

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


COMUNICATO STAMPA n. 9 – 30 aprile 2016

DIECI COLLI-GP ASSICOOP – LE ULTIMISSIME

PACCHI GARA – Per quanti non potranno ritirare i pacchi gara con i numeri in giornata, il Circolo Dozza ricorda che la consegna riprenderà domattina alle 6.30, un’ora e mezza prima del via che sarà dato alle 8 in punto da via don Sturzo.

ARRIVO IN DIRETTALepida Tv (www.lepida.tv) avrà una telecamera fissa sul traguardo a San Luca, e in streaming – così come al Villaggio Dieci Colli – sarà possibile seguire gli arrivi di tutti i concorrenti.

Tutti i collegamenti tra le moto in testa alla corsa e l’arrivo saranno curati da Radio Bologna Uno (89.800 FM), emittente ufficiale dell’evento.

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi

 


COMUNICATO STAMPA n. 8 – 30 aprile 2016

 

DIECI COLLI-GP ASSICOOP, IN 2450 DOMATTINA AL VIA
174 CHILOMETRI SULL’APPENNINO, POI L’ARRIVO A SAN LUCA

 

Tutto pronto. Alle 8 di domattina, domenica 1 maggio, da via don Sturzo, di fronte alla vecchia funivia, parte la 32ma edizione della Dieci Colli-GP Assicoop. E saranno 2450 appassionati del pedale ad avventurarsi sul percorso della granfondo del Circolo Dozza, una classica del panorama nazionale.

Due percorsi, il lungo di 174.2 chilometri che attraverserà dodici comuni della Città Metropolitana, con un dislivello di 3236 metri e il Gpm posto a quota 973 metri sul livello del mare, Sono dodici i comuni attraversati: Bologna, naturalmente, poi Casalecchio di Reno, Zola Predosa, Monte San Pietro, Valsamoggia, Vergato, Zocca, Castel d’Aiano, Montese, Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Sasso Marconi, e la corsa raggiungerà il passo Brasa, il passo della Masera, sfiorando il Corno alle Scale, per poi ridiscendere verso Bologna e da via di Casaglia affrontare lo strappo finale verso il traguardo, posto a pochi passi dal Santuario di San Luca, sul Colle della Guardia. Particolarmente impegnativo anche il percorso medio di 93.8 chilometri, con 1833 metri di dislivello e 686 di altezza massima.

L’alternativa fatta su misura per i cicloturisti “slow” sarà la decima edizione di “Pedalare con Gusto”, organizzata in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, con Lega Ciclismo Uisp e Strada dei Vini e dei Sapori “Città Castelli Ciliegi”, li porterà in viaggio tra villa Garagnani di Zola Predosa, villa Nicolaj a Calcara, Rocca dei Bentivoglio a Bazzano, in cerca delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

Al Villaggio Dieci Colli, già allestito nell’area interna dello stadio Dall’Ara, oltre al tradizionale pasta party che attende i partecipanti, saranno novità assolute le presenze di Decathlon, che fornirà l’assistenza meccanica ai concorrenti, e di Ausl Bologna con il progetto “Datti una Mossa”: nella zona circolerà una bici elettrica con defibrillatore, e saranno effettuate prove gratuite di pressione e glicemia.

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


COMUNICATO STAMPA n. 7 – 28 aprile 2016

 

DIECI COLLI-GP ASSICOOP GIA’ A QUOTA 2300 ISCRITTI
LE ISCRIZIONI RESTANO APERTE ONLINE FINO AL 29 APRILE

Quota 2300 è raggiunta. La Dieci Colli-GP Assicoop viaggia sui numeri che le sono abituali, e si gode l’affetto del popolo delle granfondo amatoriali, che ancora una volta ha risposto all’appello del Circolo Dozza, che mette la grande corsa in cartellone per la 32ma volta, domenica 1 maggio. Gli organizzatori hanno nel frattempo deciso di prolungare i termini per le iscrizioni, che potranno essere ancora effettuate online (informazioni sul sito www.diecicolli.it) con una sovrattassa di 5 euro rispetto alla quota di 35 (30 per le donne).

 

Proprio in questi giorni sta nascendo, all’interno dell’area dello stadio Renato Dall’Ara, il Villaggio Dieci Colli che farà da punto di ritrovo e anima della kermesse. Che, lo ricordiamo, ritorna a Bologna dopo cinque edizioni, e subito ritrova un’area della città in cui si respira sport. La partenza a due passi dalla “casa” del Bologna FC 1909, l’arrivo sul Colle della Guardia, davanti alla Basilica di San Luca, luogo caro agli amanti del ciclismo che qui, ogni anno, si radunano per assistere all’epilogo del Giro dell’Emilia.

 

Due percorsi, il lungo di 174.2 chilometri che attraverserà dodici comuni della Città Metropolitana, con un dislivello di 3236 metri e il Gpm posto a quota 973 metri sul livello del mare; un medio di 93.8 chilometri, con 1833 metri di dislivello e 686 di altezza massima. Due percorsi impegnativi, ai quali si aggiungerà tuttavia un’alternativa fatta su misura per i cicloturisti “slow”: la decima edizione di “Pedalare con Gusto”, organizzata in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, con Lega Ciclismo Uisp e Strada dei Vini e dei Sapori “Città Castelli Ciliegi”, li porterà in viaggio tra villa Garagnani di Zola Predosa, villa Nicolaj a Calcara, Rocca dei Bentivoglio a Bazzano, in cerca delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

 

Prima della grande corsa, sabato 30 aprile arriva “Aspettando la Dieci Colli”, serata di festa e musica con le band The Sparks, Countrybuti, 717 Code, Traffic Jam, Badmotorfinger e Deadflower, tutte caratterizzate dalla particolarità di avere almeno un componente in forza a Tper. Angolo della gastronomia curato da Cucine Popolari, la splendida idea che Roberto Morgantini ha trasformato in realtà pochi mesi fa.

 

Di particolare appeal il premio messo in palio da Domina Vacanze, tra le “new entry” alla voce sponsor della grande corsa: tra gli iscritti sarà sorteggiato un soggiorno gratuito di una settimana per due persone alla Domina Coral Bay, in Sicilia, o in alternativa alla Domina Coral Bay di Sharm El Sheik.

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


COMUNICATO STAMPA n. 6 – 25 aprile 2016

 

FABRIZIO RAVANELLI, L’EMOZIONE DEL DEBUTTO:
“FELICE DI PEDALARE SULLE STRADE DELLA DIECI COLLI”

 

Sarà uno dei nomi illustri della 32ma edizione della Dieci Colli-GP Assicoop, quello di Fabrizio Ravanelli. Il suo passato da protagonista nel grande calcio, i trofei conquistati negli anni Novanta e all’inizio del nuovo millennio, con le maglie di Juventus e Lazio (due scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa Uefa, due coppe Italia, due Supercoppe italiane) ma anche con quella della Nazionale (22 presenze e 8 reti) parlano per lui. Quello che non tutti sanno è che anche nel mondo delle granfondo è diventato un nome importante, dopo aver scoperto il piacere della bicicletta una decina di anni fa.

“Tutto è nato come terapia dopo un’operazione alla schiena, nel 2006. Poi mi sono appassionato. E ci ho messo anche un po’ del sano spirito competitivo che ho sempre avuto nell’affrontare gli impegni sportivi. E’ una questione, di approccio, io le cose a metà non sono mai riuscito a farle”.

Così, non è difficile vederlo tra i primi ad arrivare nelle varie kermesse a cui ha partecipato. Sarà così quasi certamente anche il prossimo Primo Maggio a Bologna, e si tratterà di un debutto.

“Non mi ero mai iscritto prima, perché il Primo Maggio è anche tradizionalmente il giorno di “Le Strade di San Francesco”, la granfondo di Perugia, la mia città, a cui ho sempre cercato di essere presente. Ma tanti amici mi raccontavano da anni questa classica: la bellezza, il fascino e anche le difficoltà del percorso, che la rendono unica. Così, quest’anno ho deciso di esserci”.

Sarà anche un test importante in vista della Maratona delle Dolomiti, dove un anno fa ha chiuso al 14mo posto assoluto, terzo di categoria.

“Per uno della mia stazza non è semplice, e non lo sarà a Bologna. Quando ci sono salite, strappi duri, devo impegnarmi parecchio. Ma lo faccio con piacere, mi diverte. La stessa passione l’ho messa nel dar vita alla mia società, l’Umbria Cycling Team, oggi convogliata nella Alè-Cipollini Galassia. L’amicizia e l’amore per la bici ci tiene uniti. Io sono ancora legato al mondo del calcio, faccio in modo che quello sia il mio ambiente e la mia professione. Ma nel poco tempo libero che mi resta, la bicicletta ha sempre un posto speciale”.

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


ATTENZIONE! MODIFICA DEL REGOLAMENTO

Per motivi tecnico-organizzativi l’art. 9 del regolamento viene modificato. Siete pregati di prenderne visione


COMUNICATO STAMPA n. 5 – 21 aprile 2016

 

DIECI COLLI-GP ASSICOOP, UN RITORNO E UNA “NEW ENTRY”
IN CORSA DAVIDE CASSANI E FABRIZIO RAVANELLI

Negli anni Novanta, e fino a metà del nuovo millennio, è stato uno dei giocatori più noti del calcio italiano. Alto, possente, mancino, arrivò alla Juventus dalla Reggiana e subito iniziò a progredire sotto le cure di Giovanni Trapattoni, esplodendo poi da attaccante di razza nell’era Lippi. Divenne “Penna Bianca” (anche se non amò mai particolarmente il nickname) e mise in bacheca due scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa Uefa, due coppe Italia, due Supercoppe italiane, collezionando anche 22 presenze e 8 reti in Nazionale.

Nella sua seconda vita sportiva, Fabrizio Ravanelli è diventato un appassionato cicloamatore, grande frequentatore del circuito delle Granfondo nazionali. Alla sua collezione mancava Bologna, ma quest’anno ha deciso di colmare la lacuna: il suo nome figura infatti tra le ultime iscrizioni ricevute dagli organizzatori della Dieci Colli-GP Assicoop, in programma domenica 1 maggio.

Così Ravanelli ha raccontato la nascita della sua passione per la bici: “Nel 2005 fui operato alla schiena e per la riabilitazione mi consigliarono due sport, nuoto e ciclismo. Ho scelto la bici: una volta che ci sali sopra non vuoi più abbandonarla. Nel 2008 ho affrontato le prime competizioni e sono andato subito forte, vincendo gare ed ottenendo piazzamenti importanti tra i cicloamatori”.
L’agonismo che lo ha sempre contraddistinto, oltre a una passione sempre più coinvolgente, lo ha portato a dar vita a un gruppo, l’Umbria Cycling. che lui definisce “un piccolo team di grandi amici”. Finalmente, lo vedremo in corsa a una grande classica che mancava alla sua collezione.

IL RITORNO DEL CT – Un ritorno, invece, quello di Davide Cassani. Il Ct del ciclismo azzurro è un grande amico della creatura del Circolo Dozza, e quando gli impegni glielo permettono non manca sulla linea di partenza. Ci sarà anche quest’anno, perché con Bologna ha un legame speciale: è la città in cui da professionista ha vinto tre volte il Giro dell’Emilia, gara a cui è stato legatissimo, e anche le sue passioni sportive (il Bologna e la Virtus) lo conducono spesso qui. Ed è ispirandosi a una sua proposta che è nata l’idea della “Dieci Colli Giovani”, ovvero di sostenere una corsa giovanile sul territorio, che anche quest’anno per il Circolo Dozza sarà il GP Zola, classica organizzata dalla SC Ceretolese e riservata alla categoria Allievi. Un euro sulla quota di iscrizione di ogni concorrente andrà a questa manifestazione.

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


COMUNICATO STAMPA n. 3 – 18 aprile 2016

 

PRESENTATA LA 32MA DIECI COLLI-GP ASSICOOP
PRIMO MAGGIO TRA STADIO DALL’ARA E SAN LUCA
Il Villaggio sarà allestito dentro i cancelli della “casa” del Bologna.
Vigilia con le Cucine Popolari di Morgantini. Già oltre 1500 iscritti
 

                      

E’ stata presentata oggi, nella Sala Tassinari del Comune di Bologna, la 32ma edizione della Dieci Colli-GP Assicoop, la granfondo cicloamatoriale in cartellone il prossimo 1° maggio. L’appuntamento con la creatura del Circolo Dozza si preannuncia ricco di novità, a partire dal ritorno a Bologna, dopo cinque anni in cui il centro della manifestazione era diventato l’Unipol Arena, per continuare con l’arrivo che sarà allestito in uno dei punti più caratteristici della città, di fronte alla basilica di San Luca, sul Colle della Guardia. A portare l’ennesima notizia, a proposito del Villaggio Dieci Colli, teatro delle premiazioni e del pasta party, e punto di ritrovo dei partecipanti, è stato Luca Rizzo Nervo, assessore allo Sport del Comune di Bologna.

 

“Abbiamo appena chiuso l’accordo con il Bologna – ha esordito l’assessore – e posso annunciare che il Villaggio sarà allestito all’interno della struttura dello stadio Dall’Ara, nella zona di via Menabue, Questo aggiungerà fascino a un evento che è entrato nel cuore degli sportivi bolognesi, oltre a quello già assicurato dall’arrivo a San Luca, un’idea degli amici del Circolo particolarmente felice, il miglior modo per riportare a Bologna una grande classica”.

 

“La Dieci Colli muove migliaia di appassionati – ha aggiunto Matteo Lepore, assessore a Economia e promozione della Città e al Turismo -, insieme alle loro famiglie, che arrivano da ogni parte d’Italia. Dunque, è un’occasione unica per promuovere l’immagine di Bologna all’esterno. Siamo felici di poter lavorare insieme, e la speranza è di poterlo fare a lungo, per fare di questa grande corsa uno dei simboli della nostra città, non solo dal punto di vista sportivo”.

 

“Mi sento di ringraziare tutti coloro che credono nella nostra manifestazione”, ha ricordato Davide Capelli, presidente del Circolo Dozza. “Quelli che sono qui oggi, gli amici sponsor che ci sostengono, i ciclisti che la scelgono, i quasi 400 volontari che mettono in sicurezza un percorso lungo e impegnativo, che ogni anno cerchiamo di rendere attraente e suggestivo, oltre che tecnicamente interessante. E naturalmente Tper, la nostra casa madre, che sostiene e valorizza il nostro progetto”.

 

“Crediamo in questa idea”, ha affermato Augusto Lenzi, direttore commerciale di Assicoop, presente in sala insieme a Renato Villalta, “Per questo siamo ancora qui e intendiamo restarci. E’ un progetto che, attraverso lo sport, valorizza il territorio della Città metropolitana, e merita tutto il nostro sostegno”.

 

In sala anche Roberto Morgantini: saranno infatti le Cucine Popolari a occuparsi della cena della vigilia, nell’ambito di “Aspettando la Dieci Colli”, kermesse musicale con band costituite, almeno in parte, da dipendenti Tper. Quello tra Circolo Dozza e Cucine Popolari è un legame nuovo di zecca, che nasce proprio in occasione della 32ma Dieci Colli.

 

Confermato l’appuntamento con “Pedalare con Gusto”, raduno enogastronomico organizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, la Lega Ciclismo Uisp e la Strada dei Vini e dei Sapori “Città Castelli Ciliegi”, giunto ormai alla decima edizione, che andrà in scena sempre il 1° maggio, a margine della manifestazione principale, e porterà centinaia di cicloturisti a scoprire le bellezze e le bontà del territorio, attraverso una serie di “pit stop” nei Punti del Gusto: Villa Garagnani a Zola Predosa, Villa Nicolaj a Calcara, la Rocca dei Bentivoglio a Bazzano.

 

Al Villaggio Dieci Colli saranno novità assolute le presenze di Decathlon, che fornirà l’assistenza meccanica ai concorrenti, e di Ausl Bologna con il progetto “Datti una Mossa”: al villaggio sarà presente una bici elettrica con defibrillatore, e saranno effettuate prove gratuite di pressione e glicemia.

 

A chiudere la conferenza, la cerimonia di premiazione della seconda edizione del “Premio Giacomo Venturi”, alla memoria del vicepresidente della Provincia di Bologna, grande amico del Circolo Dozza che si è speso profondamente per questa manifestazione. Il riconoscimento è andato ai sindaci dei Comuni della Città metropolitana attraversati dalla grande corsa: Virginio Merola (Bologna), Massimo Bosso (Casalecchio di Reno), Stefano Fiorini (Zola Predosa), Stefano Rizzoli (Monte San Pietro), Daniele Ruscigno (Valsamoggia), Salvatore Argentieri (Castel d’Aiano), Elena Torri (Lizzano in Belvedere), Maria Elisabetta Tanari (Gaggio Montano), Massimo Gnudi (Vergato) e Stefano Mazzetti (Sasso Marconi).

 

Quanto alla grande corsa, sono dodici i comuni attraversati dalla granfondo, il cui percorso lungo si snoda per 178 chilometri attraverso la collina bolognese: oltre a Bologna sono convolti Casalecchio di Reno, Zola Predosa, Monte San Pietro, Valsamoggia, Vergato, Zocca, Castel d’Aiano, Montese, Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Sasso Marconi, e la corsa raggiungerà il passo Brasa, il passo della Masera, sfiorando il Corno alle Scale, per poi ridiscendere verso Bologna e da via di Casaglia affrontare lo strappo finale verso il traguardo, posto a pochi pass dal Santuario di San Luca, sul Colle della Guardia.

 

Ad oggi, già 1500 appassionati hanno dato la loro adesione all’edizione 2016. Le iscrizioni alla grande classica resteranno aperte (online su www.diecicolli.it e nella sede del Circolo Dozza, in via san Felice 11/E) fino a mercoledì 27 aprile. Le quote sono di 35 euro per gli uomini e 30 per le donne. A tutti gli iscritti saranno consegnati, oltre al pacco gara, buoni per un valore complessivo di 30 euro offerti dall’ipermercato Conad del Centro Commerciale Via Larga.

                                                                                                                                                                                      

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi


 


COMUNICATO STAMPA n. 3

DIECI COLLI-GP ASSICOOP, ISCRIZIONI APERTE FINO AL 27 APRILE
PARTENZA IN VIA DON STURZO, ARRIVO IN CIMA A SAN LUCA

Partirà da via don Sturzo, sulla vecchia Porrettana, proprio a due passi dalla stazione della storica funivia, la 32ma edizione della Dieci Colli-GP Assicoop, in programma secondo tradizione il prossimo Primo Maggio. Una scelta precisa dell’organizzazione del Circolo Dozza, da sempre dietro le quinte di una delle principali manifestazioni di granfondo cicloamatoriali d’Italia: l’area in cui saranno attrezzate le griglie di partenza, infatti, andranno dal punto in cui si abbasserà la bandiera a scacchi all’arco del Meloncello, per contenere i tanti appassionati che saranno al via senza stravolgere il traffico nella zona.

Dodici i comuni attraversati dalla granfondo, il cui percorso lungo si snoda per 178 chilometri attraverso la collina bolognese: oltre a Bologna, dove la Dieci Colli-GP Assicoop fa ritorno dopo cinque anni in cui ha avuto come base la Unipol Arena, sono convolti Casalecchio di Reno, Zola Predosa, Monte San Pietro, Valsamoggia, Vergato, Zocca, Castel d’Aiano, Montese, Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Sasso Marconi, e la corsa raggiungerà il passo Brasa, il passo della Masera, sfiorando il Corno alle Scale, per poi ridiscendere verso Bologna e da via di Casaglia affrontare lo strappo finale verso il traguardo, posto a pochi pasi dal Santuario di San Luca, sul Colle della Guardia.

Le iscrizioni alla grande classica resteranno aperte (online o nella sede del Circolo Dozza, in via san Felice 11/E) fino a mercoledì 27 aprile. Le quote sono di 35 euro per gli uomini e 30 per le donne. A tutti gli iscritti sarà consegnato, oltre al pacco gara, un buono di 30 euro offerto dall’ipermercato Conad del Centro Commerciale Via Larga.

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi

 


Diario della giornata di un appassionato

di Enrico Pasini un amico della Dieci colli

WWW.RENONEWS.IT



Musica tra amici


COMUNICATO STAMPA n. 2

TROY BAYLISS TORNA ALLA DIECI COLLI-GP ASSICOOP
 

Ha voluto il numero 21. Quello che lo accompagnava nelle sue gare epiche, dove la sua leggenda è fiorita. Troy Bayliss, indimenticato alfiere Ducati, tre volte campione del mondo in Superbike (2001, 2006 e 2008), torna a pedalare sul percorso della “Dieci Colli-GP Assicoop”.

 

Lo farà per la quarta volta, da vero appassionato della manifestazione del Circolo Dozza-Tper, che andrà in scena come è ormai tradizione il prossimo 1° maggio, con l’edizione numero 32. Bayliss, infatti, si è già presentato tre volte al via, sempre partecipando alla Mediofondo, dove nel 2010, alla sua ultima apparizione sulle strade della Dieci Colli, ha chiuso in settima posizione, mancando il podio assoluto soltanto a causa di una caduta nei chilometri conclusivi della kermesse.

 

D’altra parte, il campione che ha legato il suo nome a quello della Ducati è un ciclista provetto, abituato ad allenarsi con i professionisti. Ne è la prova la sua grande amicizia con Paolo Bettini: quando entrambi risiedevano a Montecarlo, e quest’ultimo era ancora in attività, Bayliss era il suo compagno di allenamento preferito.

 

Nel 2015, a distanza di più di sei anni dal ritiro, Bayliss è tornato anche in gara nel Mondiale Superbike, correndo con la Ducati Panigale R del team Aruba.it sia a Phillip Island che a Buriram, in sostituzione di Davide Giugliano, infortunato.

          

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi –

 


COMUNICATO STAMPA n. 1

 

LA DIECI COLLI TORNA A BOLOGNA: L’ARRIVO SARA’ A SAN LUCA

                    

E’ ufficiale: la Dieci Colli torna a Bologna dopo cinque anni trascorsi a Casalecchio. La 32ma edizione di una delle più importanti granfondo cicloamatoriali italiane, storico fiore all’occhiello dell’attività del Circolo Giuseppe Dozza, tornerà ad allestire il proprio quartier generale in città. Accadrà, come è tradizione, il 1° maggio 2016, e la novità certamente non passerà inosservata tra gli appassionati.

Il “villaggio Dieci Colli” prenderà vita in piazza della Pace, la partenza della kermesse sarà in via Saragozza e l’arrivo sarà collocato accanto a uno dei simboli della città, la basilica di San Luca. I ciclisti ci arriveranno, dopo 174,6 chilometri di gara (93,8 per quelli che sceglieranno la Medio Fondo) direttamente dalla collina, risalendo per l’ultima salita via di San Luca.

Era il 2011 quando la grande corsa bolognese emigrò verso Casalecchio, e da allora per ben cinque edizioni ha avuto come riferimento la Unipol Arena, punto di partenza e arrivo per migliaia di cicloamatori. Il ritorno a Bologna è anche un richiamo alla storia: in passato la Dieci Colli ha scelto come base piazza Maggiore (nelle primissime edizioni), il parco Cavaioni, i giardini Margherita. E l’arrivo a San Luca è stata una costante di fine anni Ottanta e inizio anni Novanta, un’abitudine che ora sarà ripresa.

“Ringraziamo il Comune di Casalecchio di Reno”, afferma il presidente del Circolo Dozza, Davide Capelli, “per averci ospitato e fatto sentire a casa per questi cinque anni. La disponibilità delle istituzioni, anche per il futuro, è stata totale. Abbiamo scelto di riavvicinarci alle nostre origini, di “riconquistare” la nostra città, senza dimenticare chi è stato con noi per tutto questo tempo. Con un nuovo percorso e immutato entusiasmo, siamo pronti a metterci ancora una volta in gioco”.

Le iscrizioni alla 32ma Dieci Colli sono state aperte in questi giorni. Fino al 31 dicembre 2015 sarà possibile usufruire delle quote ridotte: 30 euro per gli uomini, 25 per le donne, che saliranno rispettivamente a 35 e 30 a partire dal 1° gennaio 2016. Anche quest’anno la manifestazione farà parte del Prestigio, challenge della rivista Cicloturismo che raggruppa alcune delle più importanti granfondo della penisola. E per la prima volta entrerà a far parte anche del circuito Romagna Challenge, insieme alla GF Davide Cassani, alla Terre del Varano, alla Città di Riccione, alla GF degli Squali, alla GF del Capitano e alla Pantanissima.

 

UFFICIO STAMPA “DIECI COLLI” – Marco Tarozzi –

Permanent link to this article: http://www.diecicolli.it/edizione-2016